QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

Ministero della pubblica amministrazione

logo

PREVENZIONE E GESTIONE DELLA PEDICULOSI NELLA SCUOLA

 

Conosciamo il pidocchio

                           “Attenzione, tenete controllate le teste dei bambini!

 

LA CANZONE DEI PIDOCCHI

Video: MASHA HA PRESO I PIDOCCHI AIUTIAMOLA A TOGLIERLI

Sapere se vostro figlio è affetto da pediculosi può essere un vero rompicapo, se l’infestazione non è estesa! Chi di noi non sente uno strano prurito in testa al solo pensiero del pidocchio? Bisogna anche considerare che questi animaletti sono veloci e possono ingannare l’occhio più attento.

Si pensa, a torto, che i pidocchi provochino obbligatoriamente del prurito, mentre in realtà è solo la conseguenza di una reazione allergica alla saliva che il pidocchio inietta nella nostra pelle, quando si nutre.

Le lendini, però, non passano inosservate e formano una specie di minuscola pallina attaccata ai capelli, che non cade quando li scuotiamo.

 . 

    

Dopo 9 o 10 giorni, dalla lendine esce una ninfa, la quale diventerà un pidocchio adulto in 15 giorni e quindi in grado di riprodursi. Le lendini vuote e morte rimangono attaccate ai capelli.

Un bambino che ha delle lendini può avere dei pidocchi anche se non è sistematico.

La soluzione più efficace è passare nei capelli bagnati un pettine estremamente sottile, dai denti fittissimi (il pettine anti-pidocchi). Nel dubbio è possibile lavare i capelli con uno shampoo anti-pidocchi, da usare con moderazione perché molto aggressivo per il cuoio capelluto (può provocare prurito).

Dove cercare i pidocchi?

  • Vicino al cuoio capelluto,
  • Dietro alle orecchie,
  • Sulla nuca,
  • Nella parte superiore della testa.

 

A volte pensiamo di saper tutto sui pidocchi ma poi, c’è qualcosa che ci sfugge; fate questo piccolo test e vi accorgerete davvero di quanto sapete e cosa invece vi sfugge; vi basterà rispondere VERO o FALSO e poi controllare le vostre risposte con quelle corrette.

1) La scarsa igiene è una delle principali cause legate al”insorgenza dei pidocchi?
2) Il pidocchio, nutrendosi di sangue, può favorire la trasmissione di malattie infettive?
3) E’ molto importante avvisare la scuola frequentata dal bambino non appena ci si accorge che ha contratto i pidocchi
4) La pediculosi è un problema che riguarda esclusivamente i bambini?
5) E’ fondamentale tagliare i capelli in caso di infestazione da pidocchi?
6) Lavare le lenzuola, i pettini, gli abiti in acqua molto calda è fondamentale per impedire il ripetersi del contagio?
Risposte esatte
1) FALSO, i pidocchi preferiscono colpire “teste” pulite.
2) FALSO, i pidocchi non sono portatori di alcun tipo di malattia.
3) VERO, allertare le comunità è il primo passo per fermare il contagio.
4) FALSO, vengono contagiate anche le persone adulte.
5) FALSO, in caso di capelli lunghi è consigliabile l’uso di un prodotto in grado di ammorbidire i capelli facilitando il passaggio del pettine per la rimozione di lendini e pidocchi.
6) VERO, bastano pochi e semplici accorgimenti per evitare fastidiose ricadute.

 

Prevenzione della pediculosi e materiale informativo

Estratto circolare ministeriale pediculosi

 

 

In primo piano

URP

IV CIRCOLO DIDATTICO "La Rosa" - Livorno
VIA VILLARI, 8, 57128 LIVORNO ( LI )
Tel: 0586812240
PEO: liee00900a@istruzione.it
PEC: liee00900a@pec.istruzione.it
Cod. Mecc. liee00900a
Cod. Fisc. 80013820495
Fatt. Elett. UF3DVG